Glossario (alfabetico)

GLOSSARIO

(per termini velici in ordine alfabetico)

  1. ABBORDO – Accosto di due imbarcazioni. Se accidentale, causare collisione.
  2. ABBRIVIO o ABBRIVO – Spostamento dell’imbarcazione confronti dell’acqua.
  3. ACCOSTARE – Modificare la direzione della prora, a dritta sinistra.
  4. A COLLO – Vela bordata sopravento
  5. ADUGLIARE – Avvolgere a spire un cima.
  6. AFFORCARSI – Dare fondo a due ancore, in modo che le loro cime o catene formino fra loro un angolo di circa 45°
  7. AGUGLIOTTO – Perno fissato sullo specchio di poppa o sul timone, che si innesta sulla femminella. Serve per incernierare il timone.
  8. ALARE – Issare a riva una vela – tirare a secco una barca.
  9. ALLIBARE – Alleggerire la barca dal suo carico, gettandolo mare.
  10. AMANTIGLIO – Manovra corrente che serve a mantenere sollevato il boma, il tangone, il pennone o qualsiasi altra antenna orizzontale.
  11. AMMAINARE – Calare una vela – togliere la bandiera.
  12. ANDANA – Ormeggio in banchina, perpendicolarmente a questa e con la poppa a terra.
  13. ANDATURA – Assetto della barca nei confronti della direzione del vento.
  14. APPARTAMENTO- Differenza di longitudine trasformata in miglia. Si ottiene moltiplicando tale differenza per il coseno della latitudine media.
  15. ARMARE – quell’insieme di operazioni che mettono in una barca di navigare
  16. ARRIDATOIO – Congegno che serve a mettere a segno le manovre fisse.
  17. AZIMUT – Angolo diedro compreso fra il piano contenente il cardine nord ed il piano contenente l’oggetto osservato, misurato da 0 a 360° in senso orario-
  18. BAGLIO – Asse strutturale trasversale da murata a murata.
  19. BAGNASCIUGA – Superficie compresa fra il minimo ed il massimo galleggiamento.
  20. BALUMINA – Lato poppiero di una vela, detta anche caduta poppiera.
  21. BANSIGO – Tavoletta con quattro cime, che serve per issare una persona in testa d’albero.
  22. BARBEITA – Piccola cima d’ormeggio.
  23. BARCARIZZO – Piccolo piano con apertura sul fianco delle navi, atto ad istallarvi lo scalandrone o la passerella.
  24. BARICENTRO – Punto di applicazione della forza di gravità.
  25. BARRA – Asta collegata all’asse del timone.
  26. BASE – lato inferiore di una vela.
  27. BATTAGLIOLA – Insieme di candelieri e draghe.
  28. BATTIGIA – Parte della spiaggia dove le onde si fermano.
  29. BECCHEGGIO – Oscillazioni in senso longitudinale.
  30. BIG BOY – Vela di prua molto leggera non ingarrocciata, da usare assieme allo spinnaker.
  31. BITTA Ferramenta sulla quale si danno volta le cime di ormeggio.
  32. BLOOPER – Vela simile al Big Boy. Serve per andature portanti.
  33. BOCCAPORTO – Apertura nella coperta, per accedere ai locali sottostanti.
  34. BOLERO – Vela di prua di tessuto molto fine, bassa e molto lunga di base.
  35. BOMA – Antenna orizzontale sulla quale è inferita la randa.
  36. BOMPRESSO – Asta sporgente di prua, sulla quale viene ancorato lo strallo.
  37. BORDARE – Tesare le scotte per orientare nel giusto modo le vele (anche cazzare).
  38. BORDEGGIO – Continuo cambiamento di direzione, per risalire il vento.
  39. BOROSA – Cima che viene usata per prendere i terzaruoli.
  40. BOTTAZZO – Striscia continua che viene fissata sul lato della barca, per proteggerla.
  41. BOZZELLO – Carrucole.
  42. BRACCIO – Scotta sopravento dello spinnaker passata in varea al tangone.
  43. BRANCARELLA – Asola rotonda metallica per permettere il passaggio di borose e matafioni. Viene montata anche sulla bugna.
  44. BRIGANTINO A PALO – Tre alberi, con quello di trinchetto a vele quadre e gli altri a vele auriche.
  45. BRIGANTINO GOLETTA – Due alberi, col trinchetto a vele quadre e con l’albero di maestra a vele auriche.
  46. BUGNA – Angolo poppiero di una vela marconi, al quale viene fissata la scotta.
  47. BULBO – Zavorra applicata in fondo alla lama della deriva.
  48. BUNCHERAGGIO – Rifornimento di carburante.
  49. BUTTAFUORI – Asta che serve a tenere lontano dalle sartie il braccio, quando il tangone è strallato.
  50. CAGNARO – Copertura in tela che serve per coprire tambucci, boccaporti, osteriggi e quanto altro si vuoi proteggere in coperta.
  51. CAMBUSA – Deposito dei viveri.
  52. CANDELIERE – Asta metallica che serve per sostenere le draghe.
  53. CAPPA – Andatura che consente di tenere una velocità molto ridotta, per affrontare meglio i fortunali.
  54. CARABOTTINO – Graticolo a listelli di legno incastrati fra loro.
  55. CARBONERA – Vela di strallo fra l’albero di maestra e la mezzana.
  56. CARENA – Parte immersa dello scafo.
  57. CARICABASSO – Paranco che ha il compito di tesare l’inferitura della renda o il bordo dello spinnaker.
    CASS ERO – Ponte sopraelevato sulla coperta al centro o a poppa.
  58. CASTELLO – Ponte sopraelevato sulla coperta a prua.
  59. CATAMARANO – imbarcazione a due scafi.
  60. CAVALLINO – Curvatura dei bordo in senso longitudinale.
  61. CAZZARE – Tesare.
  62. CENTRO DI CARENA – E’ il centro del volume della parte immersa dello scafo e varia di posizione con il beccheggio e con il rollio.
  63. CHIESUOLA – Custodia della bussola.
    CHIGLIA – Trave longitudinale della carena posta nella parte inferiore.
  64. CICALA – Anello fissato all’estremità superiore del fuso dell’ancora.
  65. CIMA – Cavo non metallico, di medio diametro.
  66. COLLISIONE – Urto fra due navi.
  67. DARE FONDO – Ancorarsi.
  68. DARE IN SECCO – Incagliarsi.
  69. DARE VENTO ALLE VELE – Orientare le vele per far loro prendere vento.
  70. DARE VOLTA – Legare una cima ad un sostegno fisso.
  71. DARSENA – Specchio d’acqua molto riparato in un porto.
  72. DENTE Dl CANE – Incrostazione calcarea che si forma sulla carena delle imbarcazioni.
  73. DERIVA 1) Spostamento laterale di una nave a causa di una corrente non in filo di chiglia;
  74. DERIVA 2) Chiglia speciale delle piccole imbarcazioni a vela, per diminuire lo scarroccio;
  75. DERIVA 3) Alcuni tipi di imbarcazioni a vela da regata.
  76. DIAMANTE – Capo del fuso dell’ancora, dal quale si dipartono le marre.
  77. DIPORTO – Detto di navigazione a scopo di divertimento personale e per sport.
  78. DI RISPETTO – Detto di tutti i materiali e attrezzature che si tengono a bordo per riserva.
  79. DISARMARE – Mettere un’imbarcazione a riposo in maniera tale che, all’occasione, possa essere riarmata.
  80. DISLOCAMENTO – Peso del volume d’acqua spostato dalla nave, che corrisponde al peso della nave stessa e varia col variare del carico a bordo.
  81. DISORMEGGIARE – Togliere gli ormeggi per salpare.
  82. DOPPIARE – Superare, passando al largo, un ostacolo o un punto a terra di straglio.
  83. DRAGLIA – Straglio di prua atto a sostenere il fiocco o altra vela di staglio.
    DRITTA – Lato destro della nave, vista stando dietro la poppa.
  84. DRITTO Dl POPPA – Elemento verticale sistemato a poppa, che chiude e completa l’ossatura della nave.
  85. DRIZZA – Cima usata per alzare una vela o altro oggetto.
  86. EFFEMERIDI – Pubblicazioni che definiscono la posizione degli astri nella volta celeste giorno per giorno; indispensabili per condurre la navigazione astronomica.
  87. ELICA – Il propulsore messo in moto dall’apparato motore, che provoca il moto della nave.
  88. EQUIPAGGIAMENTO – Insieme delle dotazioni e scorte.
  89. EQUIPAGGIO – Insieme delle persone necessarie per il funzionamento dei servizi e scorte
  90. ETICHETTA NAVALE – Insieme delle norme, tradizioni e consuetudini di buone maniere da seguire ed osservare quando due navi si incontrano.
  91. FACCIA – Lato di una vela rivolto a prora.
  92. FANALE 1) Sorgente luminosa di portata inferiore a quella dei fari, usata all’imboccatura dei porti per definirne l’ingresso di notte, o per altri scopi;
  93. FANALE 2) Una delle luci regolamentari di bordo per la navigazione notturna.
  94. FARE ACQUA – L’imbarcare acqua da una falla nella carena.
  95. FARE ROTTA – Assumere la rotta stabilita.
  96. FARFALLA – Andatura che consente di tenere il fiocco con mura contrarie alla randa.
  97. FEMMINELLE – Alloggi degli agugliotti.
  98. FERRAMENTA – Accessori metallici.
  99. FERZO – Striscia di una vela.
  100. FETCH – Percorso che può fare un’onda sottovento, prima di trovare un ostacolo.
  101. FILARE – Lasciare scorrere fuoribordo un cavo o una catena.
  102. FILEGGIARE – Sbattere di una vela al vento.
  103. FIOCCO – Vela di strallo, sistemata a prua dell’imbarcazione.
  104. FLOATERL- Spinnaker molto leggero e piatto da usarsi in bonaccia.
  105. FLUSH DECK – Ponte senza tuga.
  106. FORMAGGETTA – Pomo posto in cima a un albero o all’asta della bandiera.
  107. GAFFA – Asta di legno con un gancio ad una estremità.
  108. GALLOCCIA – Accessorio sul quale viene avvolta una cima.
  109. GARR0CCIO – Moschettone fissato al fiocco per inferirlo sullo strallo.
  110. GASSA – Occhio fatto con una cima o con un cavo.
  111. GAVITELLO – Piccolo galleggiante collegato, tramite una catena. con un corpo morto sul fondo.
  112. GENOA – Fiocco molto grande con la bugna che arriva molto a poppavia dell’albero.
  113. GERLO – Cima sottile che si abbiscia alle vele per tenerle serrate.
  114. GHOSTER – Genoa molto leggero con la balumina allunata.
  115. GIARDINETTO – Parte rotondeggiante della nave verso poppa.
  116. GOLETTA – Nave a vela a due alberi e bompresso. Gli alberi sono leggermente inclinati verso poppa e portano vele auriche.
  117. GOLFARE – Perno con testa ad anello sul quale si fissano pastecche, bozzelli ecc.
  118. GRATILE – (o relinga) Bordo di una vela che deve essere inferita su un albero o su un boma.
  119. GRILLO (maniglione se grande e achiavetto se piccolo) – Ferro ad U munito di un perno a vite.
  120. GRISELLE – Cavetti fissati orizzontalmente fra le sartie, per permettere di salire a riva.
  121. IMBARDATA – Forte rollio dovuto alle andature poppiere, quando c’è del moto ondoso.
  122. IMBROGLIARE – Stringere una vela per poterla serrare.
  123. INGAVONARSI – L’abbattersi di un’imbarcazione su un fianco, fino ad avere l’acqua sul trincarino.
  124. KETCH – Imbarcazione a vela a due alberi, con l’albero di mezzana a proravia dell’asse del timone.
  125. LANDA – Staffa metallica solidamente fissata allo scafo sulla quale si fissano le sartie, mediante un arridatoio.
  126. LOSCA – Foro praticato nella volta di poppa, per consentire il passaggio dell’asse del timone.
  127. MADIERE – Parte centrale delle ordinate che si uniscono alla chiglia.
  128. MASCONE – Parte tondeggiante della prua.
  129. MASTRA – Foro praticato in coperta per consentire il passaggio dell’albero.
  130. MATAFIONE – Cavetto che serve a dar volta alle vele per ridurne la superficie.
  131. MERLINO – Cima sottile per impiombature e cuciture.
  132. METACENTRO – Punto di intersezione fra la verticale passante per il centro di carena e la verticale passante per il baricentro.
  133. MICCIA – Estremità inferiore di un albero.
  134. MURA – Angolo inferiore di una vela che viene fissato al boma o sul ponte.
  135. OMBRINALE – Apertura o foro che ha il compito di far defluire l’acqua.
  136. OPERA MORTA – Parte dello scafo al di sopra del galleggiamento.
  137. OPERA VIVA – Parte dello scafo al di sotto del galleggiamento.
  138. ORDINATE – Parti strutturali della barca, trasversali alla chiglia.
  139. ORZARE – Avvicinare la prua al vento.
  140. OSTERIGGIO – Boccaporto che serve a dare luce sottocoperta.
  141. PAGLIOLO – Pavimento delle barche.
  142. PARAMEZZALE – Parte strutturale che serve di rinforzo alla chiglia, esteso per tutta la sua lunghezza.
  143. PASTECCA – Bozzello apribile.
  144. PATERAZZO – Manovra fissa che serve a sostenere l’albero verso poppa.
  145. PENNA – Angolo superiore di una vela.
  146. PENNACCINO – Piccola crocetta solitamente a «V» rivolta verso prua.
  147. PENNONE – Asta orizzontale destinata a sostenere le vele quadre.
  148. PICCO – Antenna inclinata che serve a sorreggere le vele auriche.
  149. POZZETTO – Alloggiamento per l’equipaggio in coperta.
  150. PRAM – Piccola imbarcazione di servizio.
  151. PUGGIARE – Modificare la direzione della barca in modo da allontanare la prua dal vento.
  152. PULPITO – Intelaiatura in acciaio installato a pura.
  153. PUNTALE – Altezza compresa fra il paramezzale e la corda del baglio di coperta.
  154. QUARTA – Unità angolare di misura, equivalente a 11° e 15’.
  155. RALINGA – Bordo della vela.
  156. RANDA – Vela triangolare che viene inferita sull’albero.
  157. RANDA DI CAPPE – Vela triangolare non inferita sul boma, di tessuto molto resistente.
  158. RATING – Lunghezza fittizia in piedi di un’imbarcazione.
  159. REDANCIA – Anello a forma di goccia, aperto da una parte, che serve ad evitare l’usura di una gassa o per impiombare la parte terminale di una cima o di una drizza.
  160. RIDONDARE – Spostamento verso poppa della direzione del vento.
  161. RIFIUTARE – Spostamento verso prua della direzione del vento.
  162. ROLLARE – Movimento oscillatorio della barca, per madiere.
  163. SAGOLA – Piccolo cavo di fibra sintetica e no, di diametro limitato.
  164. SARTIA – Manovra fissa che serve a sostenere l’albero trasversalmente.
  165. SCALMIERA – Forcella atta a sostenere un remo.
  166. SCARROCCIO – Spostamento laterale della barca dovuto al vento.
  167. SCASSA – Alloggiamento sul quale si incastra il piede dell’albero.
  168. SCOTTE – Manovre correnti atte a manovrare le vele.
  169. SCUFFIA – Capovolgimento laterale di una barca.
  170. SENTINA – Parte interna di un’imbarcazione, compresa fra il fondo ed il pagliolato.
  171. SKEG – Pinna a proravia del timone.
  172. SKIPPER- Comandante di imbarcazione da regata.
  173. SLOOP Imbarcazione a vela attrezzata con randa Marconi e fiocco.
  174. SPINNAKER – Vela molto grande e generalmente colorata, a forma quasi semisferica. Viene usata per andature portanti.
  175. STAR-CUT – Particolare spinnaker con ferzi disposti a stella (radiali). Utile per andature strette odi poppa, quando il vento è molto fresco.
  176. STAZZA – Volume degli spazi di una nave. Una tonnellata di stazza, pari a cento piedi cubi cubici, corrisponde a metri cubi 2,83
  177. STRALLO – Manovra dormiente che ha la funzione di sostenere l’albero verso prua.
  178. STRAORZARE – Andare velocemente all’orza in modo accidentale.
  179. STRAPUGGIARE – Allontanare velocemente la prua dal vento.
  180. TALL BOY – Vela prodiera molto alta e sottile, da usare assieme allo spinnaker.
  181. TAMBUCCIO – Casotto più piccolo di una tuga, munito di sportelli.
  182. TANGONE – Antenna che serve a tenere sopravento il punto di mura di uno spinnaker o di un fiocco.
  183. TERZAROLO – Porzione di vela che può essere ripiegata per diminuire la tela qualora il vento rinforzo
  184. TRIMMER – Timone supplementare indipendente da quello principale, applicato a poppavia della lama della deriva.
  185. TUGA – Sovrastruttura di coperta che consente il passaggio laterale.
  186. VANG – Paranco a trattenere verso il basso la parte mediana del boma.
  187. VAREA – Parte estrema affusolata di un’asta.
  188. WINCH – Verricello.
  189. YAWL – Imbarcazione a due alberi, con la mezzana a poppavia dell’asse del timone.

il GLOSSARIO suddiviso in categorie;

6 pensieri su “Glossario (alfabetico)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...