Lez.2.1) – “LA METEOROLOGIA” (Corso di teoria della vela)

006c0605ll1Continuiamo la pubblicazione, per gentile concessione di Renato Chiesa (ww.renatoc.it), la pubblicazione in 14 puntate del corso di

TEORIA DELLA VELA
(di Renato Chiesa)

2) 11°lezione
LA METEOROLOGIA

Conclusa questa prima parte teorica sui principi basilari, vediamo ora di approfondire le nostre conoscenze sulla metereologia, ovvero su tutti quei fattori naturali che consentono ad una barca a vela di navigare. In primo luogo:

2.1) 11°lezione
Il Vento, che cos’è:

Il vento è il risultato di un grande movimento di aria che si sposta sulla terra. Rappresenta il vero motore per una barca a vela. Il movimento dell’aria sulla terra dipende da molti fattori, alcuni generali e alcuni locali, questi fattori generano stati di pressione differenziali. (o gradienti di pressione). Vediamoli più da vicino:

I fattori generali:

La circolazione dell’atmosfera sulla terra è dovuta a due principali fattori: il riscaldamento della superficie terrestre e la forza di Coriolis.

Come puoi immaginare, l’aria calda si espande, ed è quindi più leggera dell’aria fredda. Le regioni equatoriali della terra sviluppano enormi quantità di aria calda, mentre le regioni polari enormi quantità di aria fredda. Questo provoca spostamenti di aria fredda dai poli verso le regioni più temperate, e aria calda dall’equatore verso i poli.

Se la terra non ruotasse queste due masse d’aria stazionerebbero sulle rispettive regioni. La terra ruotando su se stessa crea un movimento di aria dai poli verso l’equatore e viceversa chiamata “Forza di Coriolis”. Nell’emisfero nord questo effetto si traduce con grandi spostamenti di aria da nord verso sud e da ovest verso est. Nell’emisfero sud avviene il contrario. Questo sviluppa quelli che noi chiamiamo cicloni e anticicloni. Infatti i cicloni girano in senso antiorario, e gli anticicloni in senso orario.

Sebbene lo scopo di questo manuale non sia quello di sperimentare la teoria della “Forza di Coriolis”, vi farò un esempio che vi aiuterà meglio a capirne che questa forza esiste davvero. Sedetevi su uno sgabello girevole e tenete in una mano un’asse di legno su cui avrete provveduto a piazzare una ruota, anche di bicicletta. Assicuratevi che tenendo l’asse con la mano, la ruota giri liberamente, chiamate un amico che con qualsiasi mezzo faccia ruotare il più velocemente possibile la ruota, e poi, appena la ruota é libera di girare, provate a “brandeggiare” l’asse in modo da far cambiare l’asse di rotazione ed il suo angolo. Troverete che il risultato di questo esperimento é quantomeno sorprendente.

I fattori locali:

Le condizioni locali dipendono da piccoli (relativamente!) spostamenti di aria. Differenti temperature sulla terra e sul mare causano movimenti di aria detti convettivi, l’evaporazione e la condensazione dell’aria creano grandi quantità di scambi di energia.Tutti questi fattori combinati generano un complesso sistema chiamato “tempo metereologico”. Questo sistema è così complicato e difficile che ogni previsione può essere errata. Questo è il motivo per cui i bollettini meteorologici spesso non sono esatti nelle previsioni come desidereremo.

Ci sono, comunque, alcune caratteristiche che sono associate a differenti tipi di masse di aria che possono essere utilizzate per prevedere tendenze generali, come in condizioni locali, che, se capite, ci possono dire che condizioni avremo per veleggiare.

[…]

Prosegue Lunedi´prossimo nella seguente puntata:

Quando: Lunedì 30 aprile 2007
Capitolo: Docdicesima puntata
Si parlerà di: “2.2) Sistemi e fronti”

Le lezioni pubblicate:

Indice del Corso di teoria della Vela

In questo corso troverete tanti termini appartenenti al tipico gergo navale. Se avete bisogno di chiarimenti potete consultare
1) il GLOSSARIO DEI TERMINI NAUTICI (in ordine alfabetico);
2) il GLOSSARIO DEI TERMINI NAUTICI (suddiviso in categorie);

(il corso è realizzato da Renato Chiesa – www.renatoc.it)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...