Vi ricordate? Riflessioni di Napoli come sede per la 32ma America’s Cup 2007

Oggi voglio riportare un post da un Blog che segue la Coppa America: “la voce di Kayfa”.

Vi ricordate della possibile scelta di Napoli come alternativa di Valencia per la sede della 32ma America’s Cup… ?

Messaggio N°233

12-04-2007 – 07:20

 

 

COPPA AMERICA: UN’OCCASIONE PERSA

immagine

Lunedì 16 aprile con la prima sessione di regate della Louis Vuitton Cup, a Valenzia parte ufficialmente la 32° edizione della Coppa America, il più antico e prestigioso trofeo sportivo al mondo.

Sono 11 i team sfidanti che fino al 7 maggio, in una serie infinita di regate dirette l’uno contro l’altro, daranno vita ai round robin 1 e 2 per determinare le quattro semifinaliste che dal 14 al 25 maggio si batteranno per stabilire le due barche che dal 1 al 12 giugno si contenderanno la Louis Vuitton Cup e il diritto a sfidare dal 23 giugno al 7 luglio gli svizzeri di Alinghi, detentori del trofeo vinto nel 2003 nelle acque neozelandesi.

È la prima volta, dopo 156 anni, che la Coppa America si disputa in Europa. Il merito, come si è detto, è degli svizzeri di Alinghi che nel 2003, a sorpresa, dopo essersi aggiudicati la Louis Vuitton Cup, sbaragliando gli altri equipaggi in gara, inflissero ai padroni di casa un secco 5 a 0 che non lasciò repliche a polemiche o recriminazioni di sorta.

In questa edizione, tre sono gli equipaggi italiani in gara: LunaRossa, Mascalzone Latino- Capitalia e +39. Per noi napoletani la presenza in acqua di Mascalzone Latino dell’armatore napoletano Vincenzo Onorato, mitiga in maniera minima la delusione che questa 32° edizione non si svolga nelle acque del nostro splendido golfo.

Come infatti in molti ricorderanno, allorché gli svizzeri dovettero decidere in quali acque del mediterraneo si sarebbe disputata la 32° edizione dell’ America’s Cup, dopo una serie di scelte, in lizza rimasero Napoli e Valenzia. E molti davano quasi per certo che alla fine Napoli l’avrebbe spuntata. Purtroppo non fu così. Quando la scelta fu comunicata, a Palazzo San Giacomo, nei circoli nautici e in tutta la città grande fu l’amarezza per l’opportunità svanita.

Subito seguirono un coro di polemiche politiche che imputavano alla cattiva amministrazione della città e al degrado sociale in cui Napoli versava la sconfitta. Di contro ci fu chi accusò l’allora governo Berlusconi di non aver fatto nulla per sostenere concretamente la candidatura di Napoli in quanto la città e la Regione erano governate dal Centro Sinistra.

A nulla valsero le spiegazioni tecniche degli svizzeri, secondo i quali Valenzia offriva una maggiore regolarità di venti e di correnti rispetto al golfo di Napoli, e quindi solo per questi motivi era stata preferita, per cancellare dalle menti di tanti il dubbio che in realtà la scelta dipendeva non solo da fattori tecnici ma era condizionata da fattori di sicurezza legati alla recrudescenza della criminalità in città, per cui, per garantire sicurezza e tranquillità agli equipaggi e a quanti sarebbero accorsi in città per assistere alle regate si era preferita Valenzia che sotto tale profilo dava maggiori garanzie.

Sono trascorsi ormai due anni da quei giorni e la situazione a Napoli non è per niente migliorata, anzi, oltre alla criminalità si è aggiunto anche il problema della spazzatura che gli amministratori continuano a chiamare eufemisticamente EMERGENZA RIFIUTI, ma che di emergenza non ha un bel niente visto che la questione si trascina da oltre dieci anni.

Molti confidavano nella scelta di Napoli quale campo di regata per questa edizione della Coppa America perché…

Continua a leggere sul Blog “La voce di Kayfa” … >>

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...