Il Blog della Coppa America 2007 – Valencia (Spain) presenta il corso di Teoria della Vela

006c0605llIl Blog della Coppa America 2007 – Valencia (Spain) in occasione dell’avvicinarsi dell’evento velico più seguito dagli italiani, l’America’s Cup 2007 di Valencia (Spagna), ha pensato che sarebbe stato utile offrire anche gli strumenti (minimi) per seguire le regate e comprendere molti dei termini velici che tra pochissimo sentiremo in televisione.

Poichè pensiamo che lo sport della vela non debba essere esclusivo appannaggio di una ristretta cerchia di appassionati ma debba essere diffuso al maggior numero possibile di persone. Perchè? Perchè la vela è bella, è libertà, è natura, è ecologica, è appassionante ed è democratica. Perchè l’Italia è una “nave naturale”, circondata quasi interamente dall’acqua e da tre mari. E poi perchè tutti dovrebbero provarla.. almeno una volta nella vita… quindi:

Siamo orgogliosi di presentare, per gentile concessione di Renato Chiesa (www.renatoc.it), la pubblicazione in 14 puntate del corso di

TEORIA DELLA VELA
(di Renato Chiesa)

Ogni lunedì publicheremo una puntata del corso partendo da oggi lunedì 12 febbraio 2007.

Il programma e calendario del corso si svolgerà secondo i seguenti punti:

1) La Fisica della Vela:
1.1) Alcuni principi basilari della fisica
1.2) Forza = Portanza + Resistenza
1.3) Angolo di Attacco
1.4) L’importanza delle vele di prua
1.5) Resistenza dello scafo
1.6) Il vento apparente
1.7) Le andature
1.8) Bordeggio
1.9) VMG (Velocity made good)
1.10) Diagrammi polari

2) La Meteorologia
2.1) IL VENTO, che cos’è:
I fattori generali:
I fattori locali:
2.2) SISTEMI E FRONTI
La pressione
Sistemi frontali
2.3) CONDIZIONI LOCALI
Le brezze
I terreni costieri
Nuvole locali
2.4) RAFFICHE E SALTI
Salti di vento
Le correnti

In questo corso troverete tanti termini appartenenti al tipico gergo navale. Se avete bisogno di chiarimenti potete consultare
1) il GLOSSARIO DEI TERMINI NAUTICI (in ordine alfabetico);
2) il GLOSSARIO DEI TERMINI NAUTICI (suddiviso in categorie);

Adesso possiamo procedere con la teoria vera e propria. Si parte:

1) 1°lezione
LA FISICA DELLA VELA

Uno degli aspetti più curiosi ed affascinanti della navigazione a vela è sicuramente la capacità che hanno le barche di risalire il vento. Come fanno?

j_boat.gif

Leggendo questa parte capirete quanti punti in comune hanno le barche con gli aerei, infatti sono gli stessi principi che hanno permesso all’uomo di volare che permettono ad una barca a vela di risalire il vento. E’ facile capire il perché una barca a vela si muova nella direzione del vento: il vento gonfia le sue vele e la spinge.

E’ molto più difficile capire perché la barca riesca a risalire il vento, ovvero andare quasi controvento. Vediamo come questo è possibile.

1.1) Alcuni principi basilari della fisica

Ripassiamo prima qualche elementare principio fisico. La prima legge della Dinamica (parte della Fisica che studia il moto dei corpi) dice che se non c’è nessuna forza applicata ad un oggetto, questo persevererà nel suo stato di quiete o di moto rettilineo uniforme, di conseguenza non avrà né accelerazione né decelerazione; se al contrario un oggetto è soggetto a una forza questo accelererà in maniera proporzionale ad essa (F=ma o seconda legge); la terza legge dice: ad una forza applicata ad un corpo ne corrisponde una uguale e contraria.

Vediamo ora cosa succede in una barca a vela: a causa della grande superficie velica, la barca può cambiare velocità grazie alla grande quantità di aria che le vele riescono a catturare; se una imbarcazione a vela procede nella direzione del vento, la forza del vento sulle vele può aumentare in maniera ragguardevole grazie alla sommatoria della velocità della barca, in poche parole se abbiamo dieci nodi di vento, e la barca avanza in direzione del vento ad una velocità di 12 nodi, la forza esercitata sulle vele é di circa 22 nodi, (chiamato anche vento apparente).

Per questo motivo su di una barca a vela entrano in gioco forze impressionanti. Pensate semplicemente al fatto che in certe particolari situazioni una barca a vela può andare addirittura più veloce del vento!!! Tutto questo perché, come vedremo meglio in seguito, le vele di una barca si comportano esattamente come le ali degli aerei. Nella vita di tutti i giorni è facilmente riscontrabile un piccolo esperimento che ci può aiutare a capire questo fenomeno: se esponi la tua mano fuori dal finestrino dell’automobile in movimento e la tieni inclinata, sentirai una forza nel senso dell’inclinazione; questa forza, inoltre varierà secondo il grado di inclinazione. E’ per questo motivo che le barche a vela veleggiano e gli aeroplani volano. Vediamo di conoscere più da vicino le forze che entrano in gioco…

Prosegue tra una settimana nella prossima puntata:

Quando: lunedì 19 febbraio 2007
Capitolo: seconda puntata
Si parlerà di: 1.2) Forza = Portanza + Resistenza

Le lezioni pubblicate:

  1. 12 febbraio 2007 – “Lez. 1) – La Fisica della Vela
    Lez. 1.1) – Alcuni principi basilari della fisica
  2. 22 febbraio 2007 – “Lez. 1.2) – Forza = Portanza + Resistenza
  3. 26 febbraio 2007 – “Lez 1.3) – Angolo di Attacco
  4. 5 marzo 2007“Lez 1.4) – L´importanza delle Vele di Prua”
  5. 12 marzo 2007“Lez 1.5) – Resistenza dello Scafo”
  6. 19 marzo 2007“Lez 1.6) – Il Vento Apparente”
  7. 29 marzo 20071.7) Le Andature
  8. 2 aprile 20071.8) Bordeggio
  9. 7 aprile 20071.9) VMG (Velocity made good)

(il corso è realizzato da Renato Chiesa – www.renatoc.it)

Annunci

19 pensieri su “Il Blog della Coppa America 2007 – Valencia (Spain) presenta il corso di Teoria della Vela

  1. Grandi, ottima idea! E’ il momento di far
    capire che splendido sport sia la vela!
    E consiglio a tutti appena possibile di
    farsi un giretto su una barchettina, poi
    vedrete che passione viene per l’America’s Cup!

  2. Un saluto a tutti i bloggers.
    Vi ringraziamo dei complimenti che sono sempre ben accetti.
    Grazie ricca509, ci servono dei supporter!
    Angelo, hai ragione, purtroppo per impedimenti urgenti questa settimana siamo a Berlino.
    Stiamo pubblicando oggi la seconda puntata del corso, eccezionalmente, da un internet point in Kreuzberg (Berlin).
    ..
    Lo spirito che condividiamo e´proprio quello di Ale451
    “Grandi, ottima idea! E’ il momento di far
    capire che splendido sport sia la vela!
    E consiglio a tutti appena possibile di
    farsi un giretto su una barchettina, poi
    vedrete che passione viene per l’America’s Cup!”
    ..
    Spieghiamo le vele…!!
    .
    Coppaamerica2007.Blog Staff

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...